Ho pubblicato il mio libro

English version here.

Sì. Più o meno.

Ma è uscito! Uscito e con gran successo! No, solo uscito per il momento, per il successo vedremo.

Beh, è stata davvero una scocciatura. Non scriverlo, pubblicarlo. Leggi tutte le istruzioni, assicurati di stare facendo tutto nel modo giusto, controlla la pagina del copyright, struttura il documento come deve essere fatto, crea una copertina.
La copertina è stata una delle cose peggiori. Prima ho cercato di disegnarla io stesso, in uno stile infantile, ma invece che infantile era solo orribile e nel complesso inquietante. La parte inquietante mi sarebbe anche potuta andare bene, era l’associazione con l’ “orribilezza” che non mi soddisfava.
Così poi ho deciso di modificare una foto. Ho chiesto a uno dei miei migliori amici, un lettore accanito, cosa ne pensasse, e lui ha detto che sembrava uno di quei vecchi libri pubblicati negli anni 80 che vedi sempre alla bancarella del mercatino di seconda mano al mare ma che non compri mai. In altre parole, era kitsch. Beh io sono kitsch un bel po’ xD Mi sono chiesto se magari intendesse kitsch come il video di una delle migliori canzoni, e in particolare canzoni d’amore, di sempre:

The ringing of your laaaughter it sooounds like a mmmelody!

No, probabilmente no. Quindi ho cercato di renderlo un po’ meno kitsch per il bene degli occhi di potenziali lettori.

Il risultato è questo qui:

armadio_nuovoformato

Ho visto copertine migliori in vita mia. Sì, anche voi lo so. Quello è un armadio, fra l’altro. Come dice il titolo: L’armadio. L’amico mi ha detto che non sembra un armadio. Troppo ondulato, dice. Troppo kitsch, dice. Beh senti un po’ qua: non sono un grafico né un pittore né un illustratore, e per realizzare quella copertina ci è voluto già fin troppo tempo, quindi non ho intenzione di rifarla nemmeno se mi paghi. Beh magari se mi paghi sì, ma devi pagarmi molto.

Ad ogni modo.

Eseguire tutto il lavoro da certosino per portare a termine questa pubblicazione, come stavo dicendo, è stato sgradevole. Sono molto stanco al momento, ma devo davvero finire. Quando avevo quasi fatto mi sono accorto che il formato che avevo scelto poteva essere spedito solo dagli Stati Uniti, il che vuol dire più costi di spedizione per coloro che non comprano da là. Quindi cambia il formato e sistema le pagine. Di nuovo! Cose stupide, ma portano via un sacco di tempo. E di pazienza.
Particolare attenzione ha dovuto essere posta a non leggere in giro per le pagine mentre stavo controllando la formattazione. Odio veramente leggere quello che ho scritto e considero completo. Penso sempre “mh, sai in effetti potrei scrivere meglio questa parte”, “mh, questo potrebbe essere cambiato”, “mh, cos’è questa mer…”
No! Ho scritto il più bel libro di tutti i tempi, è assolutamente fantastico, eccezionale, entrerà nella storia, diventerà un classico, quindi dovete andare a comprarlo adesso e leggerlo e poi sarete uno dei pochi ad avere la prima edizione e potrete venderlo e diventare ricchi. Quindi andate, adesso, su su.

Determinare il prezzo ha richiesto una buona quantità di riflessione. Dovevo trovare l’equilibrio fra stabilirne uno onesto, basso e appropriato a quello che ho scritto, l’esperienza che ho e così via, e cercare di cavarne fuori qualcosa. Intendo, dei soldi. Non che io abbia grandi speranze riguardo a quella parte, ma anche le speranze più piccole sono le ultime a morire xD Quindi ho consultato di nuovo l’amico simpatico della copertina, o più correttamente gli ho rotto ripetutamente le palle chiedendo quale prezzo, in Italia – visot che il libro è in italiano – giudicherebbe adatto per il primo libro del Signor Fottuto Nessuno col nome più megalomane possibile. A volte mi domando Stardust, con tutti i nomi d’arte che potevi scegliere, dovevi prendere questo?

ziggystardust
The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, di David Bowie

Sì, sì dovevo. Se devi essere un megalomane, fallo come si deve.
Quindi molto rompimento di palle finché non ho deciso i due prezzi che ho impostato, uno per l’eBook e l’altro per la versione stampata. Potrei cambiarli ancora in futuro, quella è una delle cose che reputo più variabili, ma comunque voglio che i miei libri e generalmente la roba che produco siano accessibili alla gente. Penso che tutti dovrebbero poter avere accesso all’arte e alla cultura.

Per voi lettori non italiani, imploro il vostro perdono per il fatto che la versione inglese non sia ancora uscita! Provvederò a iniziare a tradurlo immediatamente (ma NON domani)! Non credo di poter aspirare a suonare come un madrelingua, il che mi dispiace davvero, ma farò del mio meglio, promesso. Credo di essere un traduttore piuttosto rapido, quindi non dovrebbe impiegare troppo tempo. Come la famigerata copertina xD

Quindi sì… magari dovrei anche scrivere per cos’è che faccio tante storie: L’armadio è fondamentalmente un libro horror/psicologico. È la famiglia perfetta, l’apoteosi della normalità. Perfino Vittorio, il classico adolescente disadattato, è come da copione: ogni adolescente ha i suoi momenti di ribellione, giusto? Ma i mostri spesso arrivano quando meno te li apetti. Aspettano per anni e anni, attendendo il momento giusto. E le persone giuste.

Andate a dare un occhio all’anteprima se siete interessati, e magari compratelo!

http://www.lulu.com/shop/stardust-a-lost-alien/larmadio/ebook/product-22867378.html

http://www.lulu.com/shop/stardust-a-lost-alien/larmadio/paperback/product-22867179.html

Oh cielo, ho una comprensione improvvisa per gli artisti di ogni sorta, per osare lanciare la loro roba nel mondo. L’ansia xD

Advertisements

3 thoughts on “Ho pubblicato il mio libro

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s